Etnografia digitale: la colazione, il pasto preferito su Instagram

di Nicole Facelli

I post con l’hashtag #colazione sono circa 3.4 milioni su Instagram.

La colazione è il pasto più importante della giornata, riconosciuto mondialmente. La sua importanza è determinata da numerosi studi svolti a riguardo: riduce il rischio cardio-metabolico e migliora le funzioni cognitive. Ovviamente: “Paese che vai, usanze che trovi”.  Infatti, esistono tantissimi tipi di colazione: dolce, salata, mista… differenziate tra loro per gusto personale e tradizione culturale. Si passa dalla più semplice – colazione caffè e cornetto, alla colazione continentale – bacon, uova, formaggio, succo di frutta. Gli utenti della piattaforma social Instagram decidono continuamente di condividere foto e video dei primi momenti della loro giornata, spesi davanti a un cornetto o un french toast, ma pur sempre facendo colazione.

Il primo impatto che si ha, nella ricerca dell’hashtag #colazione su Instagram, è quello di essere in un ambiente tradizionalmente italiano. Cornetti, cappuccini, torte fatte in case, sono gli elementi più comunemente in primo piano nei post condivisi. Non potrebbe essere altrimenti procedendo nella ricerca dell’argomento in lingua italiana. Scavando più a fondo, non fermandosi ad un’analisi superficiale, si può scoprire molto di più riguardo un oggetto di ricerca apparentemente considerato banale. Instagram ci permette di analizzare l’hashtag sono due differenti punti di vista: i Post Popolari e i Post Recenti.

Nella sezione dedicata ai Post Popolari le foto hanno delle caratteristiche particolari: le condivisioni hanno numeri elevati di like e i profili degli utenti sono seguiti da migliaia di follower. I soggetti principali sono dolci fatti in casa, frutta fresca e colazioni spese al tavolo di un bar. Tutti i post, foto o video, sono accomunati da un’ottima qualità, cura per il dettaglio e lavoro di post-produzione, tutti elementi fondamentali per rendere una condivisione attraente e quindi popolare. Le didascalie della maggior parte dei post sono utilizzate come mezzo di connessione tra gli Instagrammer e i loro follower per condividere ricette dettagliate e consigli per colazioni deliziose ma soprattutto belle da vedere.

Nella sezione dei Post Recenti, come facilmente intuibile, finiscono i post che vengono pubblicati attimi prima della ricerca dell’hashtag. Basta aggiornare la sezione per veder scorrere foto sempre diverse. I post sono amatoriali e poco omogeni. Selfie, scatti all’aria aperta, molto spesso l’uso di un hashtag, in questo caso #Colazione, viene utilizzato solo come mezzo per una maggiore visibilità mentre il post non contiene l’oggetto di ricerca.

Per quanto riguarda le foto che contengono effettivamente una colazione, la maggior parte non ha alle spalle intensi lavori di creazione e produzione, per lo più vengono condivisi da utenti che desiderano comunicare con la propria cerchia di amici. Le didascalie, in accordo con il contenuto del post, contengono in gran parte un “buongiorno” per i propri conoscenti.

* * *

1. Post Popolari #Colazione

Un classico esempio di post con l’hashtag #Colazione che troviamo nella sezione dei post più popolari. È una foto di alta qualità e soprattutto bella da vedere, al punto da spingere gli altri utenti ad osservarla meglio e magari lasciare un like. La descrizione riporta la ricetta del piatto, l’elemento che più contraddistingue il post è la presenza di un link che rimanda al blog di ricette di una, ipotizzabile, aspirante food blogger che detiene migliaia di like su Instagram.

* * *

2. Post Recenti #Colazione

L’immagine sopra riportata è un classico esempio di post che si trova nella sezione Post Recenti. Una foto condivisa così come viene scattata, senza un impegnativo lavoro di post-produzione. La didascalia è rappresentativa del genere di utenti che vuole semplicemente condividere lo scatto con i suoi follower senza voler dettare consigli culinari o d’estetica.

* * *

Analizzando i post condivisi sulla piattaforma Instagram, durante la giornata del 21 maggio 2020, è risultato che la colazione maggiormente consumata sia quella dolce. Infatti, tra i post che contengono l’hashtag #colazione (in riferimento ad un campione di 57 condivisioni), sono pochi i casi di pasti salati o stravaganti. Inoltre, non ci sono molti profili stranieri che utilizzano l’hashtag con il termine in lingua italiana.Ma per poter riflettere sui dati raccolti e avere un insieme completo, bisogna cambiare prospettiva. Una buona opzione è la piattaforma Google Trends. Quest’ultima permette di confrontare uno o più temi di ricerca in un preciso lasso di tempo. Nelle ventiquattro ore della giornata precedente all’analisi su Instagram, quindi il 20 maggio 2020, è risultato che gli italiani navigano su Internet alla ricerca di questo argomento tra le ore 03.00 e le 08.00 del mattino.

Tutti risultati interessanti perché lasciano intendere che la premessa dell’articolo per la quale: la colazione è un argomento apparentemente considerato banale, sia fondata. La classica colazione italiana: cappuccino, cornetto e torta fatta in casa rimane la più quotata sia in termini di gusto, sia per la bellezza degli scatti da proporre sul proprio profilo. In più prima di fare colazione e pensare a iniziare la giornata con la pancia piena gli italiani studiano il proprio piatto da gustare navigando su internet alla ricerca delle caratteristiche perfette per rimanerne soddisfatti. Tutt’altro che banale!

* * *

Nicole Facelli (Tivoli, 1999) è una studentessa della facoltà di Scienze della Comunicazione, Tecnologie e Culture digitali dell’Università di Roma, La Sapienza. Cerca caparbiamente di raggiungere il suo sogno di diventare una giornalista, per questo coglie ogni occasione per mettersi in gioco nel settore. Collabora da un anno con la testata giornalistica online LiveGP.it, con l’obiettivo pretensioso di poter lavorare, in un futuro più o meno prossimo, a stretto contatto con il mondo delle competizioni motociclistiche.